Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Partecipazione/Bürgerbeteiligung’

prova (Apri l'immagine , 15 Kilobyte, 238 per 244 pixel)Istruttoria pubblica per il Piano di Riqualificazione Urbanistica (PRU) – Vie Alto Adige, Perathoner, viale Stazione e via Garibaldi

(progetto BENKO)

Si sono concluse in questi giorni le interessanti sedute di discussione sul piano di riqualificazione urbana del comparto di via Alto Adige, ossia dell’assemblea pubblica organizzata per discutere sul megastore di Benko.

Non si intende in questa sede prendere posizione sul progetto Benko (è risaputo che la nostra posizione a riguardo è molto critica), ma sottolineare la prima applicazione di questo particolare strumento di partecipazione per discutere di un progetto. Si tratta della cosiddetta “istruttoria pubblica”, uno strumento partecipativo importante che il consiglio comunale di Bolzano ha introdotto da alcuni anni, ma che appunto mai era stato utilizzato fino ad oggi.

Anche il Comune di Laives ha nel proprio statuto e regolamento di partecipazione uno strumento analogo chiamato “il Forum dei cittadini” che permette di organizzare  apposite riunioni pubbliche che possono essere indette dal sindaco, su propria iniziativa o su richiesta motivata di un congruo numero di cittadini (100) al fine di dibattere pubblicamente tematiche di particolare interesse civico, ed anche a Laives questo strumento non è stato mai utilizzato.

Il fatto che questo strumento, previsto da anni, non sia mai stato utilizzato è la prova definitiva di quanto fossero fuori luogo le voci critiche che si alzarono in consiglio comunale quando, su proposta dei Verdi (nel 2008), venne approvato il regolamento sulla partecipazione. Uno delle critiche più ricorrenti contro  il regolamento sulla partecipazione ed in particolare contro l’istituto del forum dei cittadini era appunto che ci sarebbe verificato un abuso di questo strumento che avrebbe potuto avere come conseguenza il blocco dell’attività amministrativa.

Ciò non si è evidentemente verificato ed ancora una volta i cittadini si sono dimostrati più saggi di quanto alcuni amministratori ritengono.

 

Ai ai seguenti link le riprese streaming delle 3 sedute dell’istruttoria pubblica di Bolzano

1° incontro 09.01.2015 ore 15:00

2° incontro 23.01.2015 ore 17:00 (dai min 56.30  a 1.07.40 l’intervento del co-portavoce dei verdi Giorgio Zanvettor)

3° incontro 30.01.2015 ore 17:00

 

Annunci

Read Full Post »

La maggioranza nell’ultima seduta di consiglio comunale è incappata in due bocciature di delibere che intendevano introdurre importanti modifiche allo statuto comunale, una di queste in particolare avrebbe introdotto il quorum zero sui referendum. La bocciatura del quorum zero è da imputare ai consiglieri di maggioranza Christof Inama (SVP) e Franco Magagna (La Civica) che ancora una volta hanno disatteso gli impegni precedentemente presi con la maggioranza.

Va segnalato che in ogni caso il quorum zero avrebbe potuto essere approvato se il candidato sindaco della lista Grillo!! (Marco Delli Zotti) non si fosse astenuto al voto finale.

 Di seguito il testo dell’intervento dell’Ass. alla partecipazione Giorgio Zanvettor a conclusione del voto.

Con la mancata approvazione di queste due importantissime modifiche allo statuto oggi la maggioranza ha evidenziato ancora una volta un grave problema di coesione. Manca assolutamente la sensazione di far parte di una squadra, non si percepisce la necessità di collaborare per un superiore obiettivo comune; al contrario, invece di questo auspicato spirito di gruppo, prevalgono i vari personalismi, i singoli interessi.

Il gruppo politico dei Verdi, che si è sempre comportato in modo coerente e leale nei confronti della maggioranza, deve prendere atto che la propria correttezza risulta non corrisposta.

In qualitá di rappresentante dei Verdi intendo comunicare al Consiglio comunale che il gruppo politico a cui appartengo si riserva nei prossimi giorni di valutare la nuova situazione venutasi a creare, non escludendo nessuna futura opzione, compreso quindi anche riconsiderare la propria appartenenza a questa maggioranza.

Read Full Post »

Anche a Laives, si é recentemente introdotta  la tutela degli insiemi.  Il Consiglio Comunale in occasione dell’ultima seduta ha individuato 13  punti del nostro territorio degni di essere tutelati e valorizzati per la loro importanza socio-culturale.

L’amministrazione comunale – Assessorato alla partecipazione organizza per lunedí 19 marzo alle ore 20.00 presso la sala di consiglio comunale una serata informativa sull’argomento.

Relazioneranno sull’argomento il neo assessore alla partecipazione architetto Giorgio Zanvettor,  ed i tecnici incaricati l’architetto Peter Costantini e l’archeologo Alberto Alberti

Volantino della manifestazione

Read Full Post »

L'attuale zona sportiva Galizia

È partito ieri sera in consiglio comunale, il processo di condivisione delle informazioni relative al progetto della cittadella dello sport in zona Galizia. Le tappe di questo processo, vedranno la presentazione e discussione dello studio preliminare per la proposta cittadella dello sport, oltre che ai consiglieri comunali, ai rappresentanti delle associazioni sportive locali, alle associazioni dei commercianti e soprattutto in settembre a tutta la popolazione.

Una delle prime cose chiarite nell’incontro tra il presidente della societá calcistica Baumgartner ed i rappresentanti politici di maggioranza ed opposizione è stato che in ogni caso non si tratta di ratificare un progetto o una decisione giá presa. La societá FC Südtirol e l’amministrazione comunale hanno predisposto un idea progettuale di massima, ed intendono, (coerentemente con l’impegno contenuto nel programma di governo 2010-2015), avviare da subito un confronto il più aperto possibile con la popolazione.

Come noto, tutto é nato dall’esigenza della societá professionistica di calcio FC Südtirol di trovare la propria nuova sede, con strutture adeguate in termini tecnico/organizzativi per il campionato in cui milita attualmente (C1), ma anche per un eventuale passaggio ad una serie superiore (serie B) a cui detta societá non nasconde di puntare. La societá professionistica, ha trovato a Laives, nella zona Galizia, caratteristiche ideali per poter creare tale nuova sede. L’amministrazione Provinciale, con legge omnibus n. 4 del 2008, ha da parte sua stabilito che…. La Giunta provinciale è autorizzata a concedere al Comune di Laives un contributo straordinario fino ad un importo massimo di 11 milioni di euro per la realizzazione di un impianto sportivo, completo delle dotazioni e delle attrezzature previste dalle norme vigenti in materia di impiantistica sportiva, per la pratica sportiva del calcio, anche professionale…. e con l’approvazione dell’ultimo bilancio di previsione (2010) tali somme sono poi effettivamente state stanziate.

Quindi da una parte vi sono le esigenze e richieste della societá professionistíca, dall’altra le esigenze dell’amministrazione che sono la valorizzazione e riqualificazione della zona Galizia, ed in mezzo l’amministrazione provinciale che in ogni caso intende “limitare” il proprio intervento alla messa a disposizione degli 11 milioni di euro, (comunque un intervento non di poco conto) senza nessuna “ingerenza” nelle modifiche ai piani urbanistici o e soprattutto nella gestione di eventuali strutture.

L’idea progettuale presentata prevede un impianto multifunzionale (sportivo-ricreativo-commerciale) sviluppato su un totale di ca. 20 ettari collocati in zona Galizia tra Pineta e Laives. La sede dell’FC Südtirol si svilupperebbe su ca. 11,5 ettari, con uno stadio principale per 4000 posti (adeguato alla serie C1) ma eventualmente potenziabile fino a 8.000 posti (previsti per la serie superiore) oltre a 3 campi da allenamento. Nella struttura dello stadio verrebbe poi ad essere inserita una struttura commerciale per ca. 5.000 m². Per quanto riguarda la parte pubblica è poi prevista la realizzazione di un area ricreativa/biotopo di ca 1,2 ettari a ridosso dell’area cimiteriale, di un area di ca. 2,5 ettari per la realizzazione del nuovo lido comunale, e di ca. 1 ettaro per la realizzazione del velodromo.

Dal punto di vista giuridico è allo studio una PPP (pubblic-private partnership) sostanzialmente una convenzione che stabilirá come l’amministrazione, proprietaria dei terreni, potrá cedere il diritto di superficie ai privati che costruiranno (sede FC Südtirol, infrastrutture necessarie e biotopo), gestiranno successivamente le strutture per un congruo numero di anni, da stabilire appunto in convenzione, passandole poi nuovamente alla mano pubblica.

Il costo del lotto l’opera si aggirerá intorno ai 25 milioni di euro, comprensivi dell’acquisto dei terreni ed é comunque fino ad ora è chiaro che l’amministrazione non contribuirá finanziariamente in nessuna fase tanto meno in quella della gestione delle strutture, l’apporto dell’amministrazione é stato riferito, eventualmente si arrivasse alla realizzazione, si limiterá al sostegno logistico ed operativo per tutta l’operazione.

Read Full Post »

Partirá a breve in consiglio comunale, il processo di condivisione delle informazioni relative al progetto della cittadella dello sport in zona Galizia. Questo processo é stato fortemente voluto dai VERDI di Laives siamo, infatti, convinti che tutti debbano conoscere a fondo il progetto prima di poter esprimere pareri.

 Dal programma amministrativo: ……proseguimento dell’iter inerente la realizzazione da parte della Provincia della cittadella dello sport, coinvolgendo la cittadinanza, rendendo pubblico il progetto e dando adeguate informazioni. Nel caso di realizzazione della cittadella dello sport mantenere assolutamente le superfici già ora destinate a biotopo dagli strumenti urbanistici vigenti e degli spazi verdi pubblici fruibili da tutta la cittadinanza…..

 Le tappe di questo processo,  vedranno la presentazione e discussione dello studio preliminare per la proposta cittadella dello sport, oltre che con i consiglieri comunali, con i rappresentanti delle associazioni sportive locali, con le associazione dei commercianti e con tutta la popolazione.

Questi incontri vanno letti nell’ottica di rispetto degli impegni che l’amministrazione si é presa con il proprio programma amministrativo, ma anche come risposta all’accorato appello con richiesta di coinvolgimento ed informazione che alcuni cittadini avevano rivolto alla Giunta ed al Consiglio in occasione della propria prima seduta.

Read Full Post »

Come giá ribadito la posizione della maggioranza sul tema é quella contenuta nel programma amministrativo recentemente approvato: ……proseguimento dell’iter inerente la realizzazione da parte della Provincia della cittadella dello sport, coinvolgendo la cittadinanza, rendendo pubblico il progetto e dando adeguate informazioni. Nel caso di realizzazione della cittadella dello sport mantenere assolutamente le superfici già ora destinate a biotopo dagli strumenti urbanistici vigenti e degli spazi verdi pubblici fruibili da tutta la cittadinanza.

Da parte di qualcuno, questa posizione, viene definita come un inversione di tendenza, soprattutto dei VERDI, rispetto a quanto portato avanti nella precedente legislatura. Niente di piú errato, costoro dimenticano infatti (soprattutto chi era presente in consiglio nella passata amministrazione), le innumerevoli occasioni in cui questa sensibilitá é stata dimostrata “sul campo” dal nostro gruppo. Giova ricordare a questo riguardo, che nella passata amministrazione, é risultata molto apprezzata la procedura partecipativa utilizzata nell’ambito della progettazione del nuovo Parco Marconi, quella attuata nella progettazione delle aree verdi in zona scolastica di Laives o nei vari, riusciti, interventi di eliminazione dell barriere architettoniche, ma soprattutto, va ricordato che é grazie all’intervento diretto dei VERDI (relatore  l’ex assessore Zanvettor) che il Comune di Laives si é dotato di un regolamento sulla partecipazione popolare (06/2008) ed in precedenza (10/2006) anche del  regolamento per i referendum comunali.

Read Full Post »

In occasione dell’ultima seduta del Consiglio comunale, alcuni cittadini di Laives,  S.Giacomo e Pineta hanno consegnato a tutti i membri del consiglio una nota con cui, riferendosi al progetto della cittadella dello sport in Galizia, lamentano una generale mancanza di informazione.

Noi VERDI condividiamo, riteniamo infatti che sia fondamentale che un progetto cosí importante sia dal punto di vista sociale che economico-strutturale sia presentato, discusso ed ampiamente condiviso dalla popolazione giá a partire da queste primissime fasi.

È anche per questo motivo che il programma amministrativo, che é stato recentemente approvato, contiene precise indicazioni per una linea che é esattamente quella auspicata dai cittadini che hanno sottoscritto la lettera consegnata ieri.

Ecco un estratto dal programma amministrativo……proseguimento dell’iter inerente la realizzazione da parte della Provincia della cittadella dello sport, coinvolgendo la cittadinanza, rendendo pubblico il progetto e dando adeguate informazioni. Nel caso di realizzazione della cittadella dello sport mantenere assolutamente le superfici già ora destinate a biotopo dagli strumenti urbanistici vigenti e degli spazi verdi pubblici fruibili da tutta la cittadinanza.

Read Full Post »