Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Dario Volani’

Primarie

Si sono tenute tra ieri ed oggi le primarie di coalizione tra la lista civica Fides ed i Verdi-SEL. In lizza Volani Dario e Giorgio Zanvettor, l’ha spuntata Volani Dario con 102 preferenze contro le 92 di Giorgio Zanvettor. Complessivamene sono 191 le persone che si sono recate alle urne aperte nelle due giornate di voto a S.Giacomo, Pineta e Laives. Tre votanti hanno espresso la preferenza per entrambi i candidati, il collegio dei garanti ha inteso valorizzare la partecipazione assegnando entrambe le preferenze.
La votazione era gratuita, ma sono stati raccolti 100 € che verranno interamente devolute all’associazione Libera fondata da Don Ciotti, un’associazione nata nel 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia.
Entrambi i candidati alle primarie, hanno espresso soddisfazione per la buona partecipazione rivolgendo un ringraziamento a tutte le persone che si sono recate a votare.
Dario Volani, 50 anni impiegato da quasi 30 anni all’associazione la Strada der Weg ONLUS, assessore dal 1999 al 2005 e dal 2010 ad oggi, sarà quindi il candidato sindaco che guiderà la coalizione Verdi – SEL e Fides alle prossime amministrative di maggio, sono già in corso gli incontri per la definizione del programma amministrativo di coalizione che il candidato sindaco dovrà fare proprio.

 

Annunci

Read Full Post »

Successivamente alle dimissioni del vice sindaco la giunta di Laives é stata sottoposta ad una serie di attacchi personali, particolarmente offensivi, che trascendono in modo evidente i normali toni della dialettica politica tra maggioranza ed opposizione. 

Con piacere pubblichiamo la versione integrale di una presa di posizione da parte dell’assessore IDV Dario Volani, che riteniamo assolutamente condivisibile nei toni e nei contenuti.

ADESSO BASTA!

 Disponibile a lavorare e lavorare sodo, ben oltre le 25 ore minime settimanali d’impegno richieste ad inizio mandato mettendoci tutto l’impegno di cui sono capace.

 Disponibile e felice di lanciare un segnale di attenzione ai costi della politica con un’azione pratica attraverso la riduzione del 10% dello stipendio di Assessore.

 Disponibile ad accettare le critiche, nella consapevolezza che c’è sempre da imparare e migliorare.

 Disponibile. Ma disponibile significa anche sensibile e libero.

 Sensibile e quindi ferito da chi senza nessuna cognizione è capace di affermare che la giunta (quindi anch’io) “non poteva non sapere”, muovendo questa accusa solo per screditare e da chi parla di “assuefatti per la poltrona”. Il silenzio il più delle volte è prezioso e sono abituato a tacere e fare. Sono disposto a sopportare molto, ma non a passare per disonesto. Ho pensato che chi mi conosce sa con certezza come mi comporto e come mi sono comportato, ma è anche giusto dire che mi ritengo offeso da chi invece della chiarezza sul caso Forti prova a creare un gran polverone dove buttare dentro tutto e tutti.

 Libero e quindi capace di essere aperto al contributo di tutti, ma questo non vuol dire che ogni contributo sia accettabile.

E non è accettabile che si approfitti della politica. Non lo è né per favorire qualcuno (e spero e credo non sia successo o mi auguro sia stato per leggerezza), né per “far fuori” qualcuno facendo di ogni erba un fascio. Chi fa certe illazioni per me incomprensibili mi lascia credere che pensa alla politica fatta per fare affari o per una poltrona e quindi in un modo diverso dal mio. Io credo come diceva Charles Spurgeon che “La politica migliore è l’onestà.”. Ma serve anche un po’ di onestà intellettuale.

 Dario Volani

Read Full Post »