Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Alberto Covanti’

Articolo apparso sul bollettino comunale di febbraio 2013

cuochi_mensa_scolastica

Lo staff della mensa

 

Qualità. è questa la parola d’ordine alla mensa scolastica di Laives. Cibi biologici e prodotti a chilometri zero sono stati introdotti in modo massiccio nel menù dei nostri ragazzi.

Mille e ottocento pasti al giorno. Di cui mille per la mensa scolastica e gli altri 800 per il nido e le materne. Il servizio di refezione scolastica a Laives cresce sempre di più. E non solo nei numeri. Perché negli ultimi anni si è puntato molto sulla qualità, raggiungendo standard molto elevati. “Dal 2012, da quando cioè si è concluso il progetto europeo del Sern – spiega il coordinatore della mensa comunale, Ferruccio Ruzzon – abbiamo puntato con sempre più decisione su prodotti bio e locali. Per esempio tutte le mele, le uova fresche e le patate sono prodotti che provengono dal nostro territorio. E contemporaneamente si è iniziato in modo massiccio con il cibo biologico.

Tutta la frutta e la verdura, infatti sono bio. Così come l’olio di oliva e tutti i latticini (latte, grana, yogurt, formaggi)”. Molta attenzione è stata rivolta anche alla tracciabilità di tutto il cibo. “Innanzitutto tutti i prodotti che utilizziamo sono senza ogm. Abbiamo introdotto il formaggio Stelvio, che è l’unico formaggio “dop” dell’Alto Adige Per quanto riguarda la carne prendiamo solo tagli puliti senza grasso, di animali nati e allevati in Italia. Come pesce utilizziamo esclusivamente razze che non sono in via di estinzione, in zone non inquinante e non protette dalla Fao. Il pesce di allevamento, invece, non deve utilizzare mangimi geneticamente modificati. Inoltre utilizziamo dadi senza allergeni, glutine, glutammato e lattosio”. A proposito di allergie: il numero di intolleranze alimentari è sempre in aumento. Come vi organizzate? “In ogni nostra struttura abbiamo una persona che segue solo le diete “alternative”, sia nella fase della cottura che in quella della distribuzione. In questo modo riusciamo a evitare ogni pericolo di contaminazione. é un impegno notevole, ma necessario, perché il fenomeno delle intolleranze alimentari è sempre più diffuso: ci sono problemi di celiachia, lattosio, diabete.

Ma non ci sono solo le patologie. La nostra mensa presta grande attenzione (e rispetto) anche alle diete legate alle religioni: abbiamo musulmani, indiani, ma anche per i cristiani che per esempio ci chiedono di non mangiare carne in quaresima o al venerdì. Cerchiamo di accontentare tutti: ogni giorno prepariamo circa 150 pasti con un menù differenziato. Chi avesse esigenze particolari, anche solo per un periodo limitato come appunto la quaresima, basta che si rivolga allo sportello del cittadino presso il municipio”. La mensa scolastica ha sempre avuto standard molto elevati. Ma il salto qualitativo è giunto in seguito alla partecipazione al progetto del Sern. “Aderire a quel progetto, che era finanziato con fondi europei e quindi al Comune è costato davvero molto poco è stato importantissimo – spiega Ferruccio Ruzzon – perché ci ha permesso di prendere ulteriore coscienza dell’importanza di un’alimentazione sana proprio a partire dalla refezione scolastica. Determinante è stata la sensibilità dell’allora assessore Alberto Covanti, ma per fortuna il suo successore, l’assessore Giorgio Zanvettor, ha proseguito con convinzione sulla stessa linea. Certo, per un’amministrazione comunale puntare su cibi biologici significa un aumento dei costi. Ma stiamo parlando della salute dei nostri bambini. E questa davvero non ha prezzo”.

Annunci

Read Full Post »

Come noto nei giorni scorsi i Verdi hanno indicato Giorgio Zanvettor quale sostituto del proprio assessore Alberto Covanti.  I partiti della coalizione di centro sinistra hanno accettato e condiviso la scelta dei Verdi, con un unica eccezione, l’SVP, che al contrario, ha  posto un inaccettabile veto sulla persona indicata, minacciando di far cadere l’amministrazione di centro-sinistra di cui peraltro fa parte, se il nome di Zanvettor non fosse ritirato .

Ma qual’é il motivo di questa dura opposizione contro Giorgio Zanvettor? 

Ufficialmente si tratta di uno scritto contenuto in una pubblicazione elettorale che i Verdi hanno dato alle stampe in occasione delle elezioni amministrative 2010. Tale scritto é stato definito dall’SVP “altamente offensivo” per il loro partito e per l’ex Obmann Georg Forti. In realtá non é difficile capire che i veri motivi sono di altro tipo e vanno da una lotta di potere attualmente  in atto all’interno dell’SVP, all’insofferenza di alcune correnti nei confronti della sindaca, fino alla speranza di un buon risultato elettorale in caso di nuove elezioni.

Di seguito si riporta integralmente, il testo, “altamente offensivo”  che potrebbe portare Laives ad elezioni anticipate.

2010 – Laives é purtroppo l’unico Comune del comprensorio Oltradige-Bassa Atesina a non avere ancora un collegamento diretto con la ciclabile provinciale. Per il prossimo periodo amministrativo l’assessore a cui verrá assegnata la competenza di urbanistica e mobilitá, dovrá, al contrario di quanto avvenuto nel corso del 2005-2010, con Forti (SVP), porre la realizzazione delle piste ciclabili al primo posto delle proprie prioritá.

2010 – Leifers ist leider die einzige Gemeinde der Bezirksgemeinschaft Überetsch-Unterland ohne eine direkte Verbindung mit dem Landesradweg. Für die kommende Verwaltungsperiode muss der zuständige Referent für Raumordnung und Mobilität, die Realisierung von Fahrrouten als oberste Priorität setzen, nicht so wie es in den Jahren 2005-2010 unter Forti (SVP) erfolgt ist. 

Read Full Post »

In data odierna é stato trasmesso agli organi di stampa il comunicato con cui il nostro assessore Dr. Alberto Covanti ha preannunciato le proprie dimissioni. I Verdi di Laives prendendo atto di questa decisione, lo ringraziano per la preziosa attivitá svolta per Laives ed il suo gruppo fino ad oggi.

In questi 20 mesi di presenza in giunta lAlberto ha svolto un’apprezzata attivitá tra le associazioni e  ed ha potuto accumulare un notevole patrimonio di esperienza e di conoscenze. Ha giá garantito, nonostante le sopravvenute difficoltá personali,  la volontá di proseguire la propria collaborazione con il gruppo Verde di Laives per mettere a disposizione questo prezioso bagaglio di esperienze accumulate in questo periodo.

Per la sostituzione in giunta del Dr. Alberto Covanti  i Verdi di Laives hanno proposto l’Arch. Giorgio Zanvettor, giá assessore nella passata legislatura.

di seguito  il testo del comunicato.

Sento l’obbligo di comunicare in modo pubblico ciò che da qualche giorno ho già avuto modo di condividere con le persone più vicine, anche a livello istituzionale: la Sindaca ed i Colleghi di Giunta, il mio gruppo dei Verdi di Laives, i Colleghi della maggioranza.  Ragioni di carattere personale e lavorativo e relative a situazioni impreviste che si sono determinate ultimamente, mi costringono alla difficile scelta di lasciare l’incarico di Assessore del Comune di Laives che ricopro dal giugno del 2010. Sono molto dispiaciuto di non poter continuare il lavoro intrapreso e dichiaro da subito la mia massima disponibilità nei confronti di chi mi sostituirà ad un eventuale “passaggio di consegne” per tutti gli aspetti ritenuti utili. Voglio ringraziare prima di tuttila Sindacaper la fiducia dimostrata nel momento della chiamata: spero di averla ricambiata in maniera soddisfacente. Allo stesso modo e per lo stesso motivo ringrazio gli amici del gruppo dei Verdi-Grüne-Vërc di Laives ed in particolare quelli che avrebbero potuto aspettarsi l’incarico al mio posto. Ringrazio infine per aver avuto la possibilità di percorrere un pezzo di strada insieme, tutti coloro che sono impegnati a vario titolo nelle diverse realtà che ho avuto il piacere di conoscere da vicino: le Associazioni sportive, ricreative e del tempo libero, i Soci delle cooperative edilizie, i componenti del gruppo di lavoro per l’abbattimento delle barriere architettoniche, i componenti del gruppo di lavoro per l’organizzazione dell’adunata nazionale degli alpini 2012. Un saluto, che però avrò il piacere di esprimere di persona, va infine a tutti i Dipendenti comunali ed in particolare a quelli con i quali ho avuto il piacere di collaborare più strettamente. Le mie dimissioni saranno formalizzate in occasione del Consiglio Comunale previsto il primo febbraio prossimo.

Read Full Post »