Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2015

urna_elettorale

Nella riunione congiunta di ieri sera i partiti della coalizione di centro sinistra Verdi e Fides hanno ufficializzato le modalità di scelta del proprio candidato sindaco. I due partiti hanno condiviso la necessità di far partecipare la cittadinanza a tracciare le scelte politiche fin dalla prima fase ed all’unanimità si è convenuto che le primarie costituiscono lo strumento migliore per dimostrare e realizzare concretamente quell’apertura alla società che ogni gruppo politico dovrebbe perseguire.
Si svolgeranno quindi nelle giornate del 6 e 7 marzo 2015 delle primarie per scegliere il candidato sindaco della coalizione.
L’assemblea ha preso atto della presenza di alcune candidature ed ufficializzato i nomi dei partecipanti alle primarie, si tratta di Dario Volani per la lista civica Fides e di Giorgio Zanvettor per i Verdi. Entrambi persone molto conosciute in città, due ottimi candidati sindaci con un analogo bagaglio di esperienza amministrativa e politica, indifferentemente dall’esito finale delle primarie, la coalizione si è in definitiva già garantita una guida autorevole. Il 7.3.2015 alla chiusura dei seggi si conoscerà quindi l’identità della persona che guiderà la coalizione Verdi-Fides alle prossime elezioni comunali del maggio 2015.

Le urne rimarranno aperte nelle giornate di venerdí 6.3.2015 a S.Giacomo presso le scuole dalle 15.00 alle 17.00 lo stesso giorno a Laives dalle 17.00 alle 20.00 presso il locale Geena`s Own, il giorno successivo sabato 7.3.2015 si potrà votare a Pineta presso il supermercato Eurospin dalle 9.00 alle 11.00 ed a seguire a Laives presso il parcheggio Casagrande dalle 9.00 alle 13.00. Già nel primo pomeriggio dopo la chiusura del seggio avverrá lo spoglio delle schede elettorali.

Ammessi a votare saranno tutti gli iscritti nelle liste elettorali, oltre ai giovani a partire dai 16 anni di età. Per partecipare alle primarie non è previsto il pagamento di una quota, ma si accetteranno libere offerte,  l’assemblea ha in ogni caso già deciso che le offerte raccolte saranno integralmente devolute all’associazione Libera.

 

 

 

Annunci

Read Full Post »

 

Alcuni giorni fa avevamo avuto modo di segnalare la situazione paradossale che si è venuta a creare con l’assurda limitazione introdotta da SAD sulle proprie fermate nel nostro comune. Avevamo iniziato su questo blog una campagna di sensibilizzazione e di protesta contro tale tipo di limitazioni e contemporaneamente fatto pressioni affinché l’amministrazione comunale intervenisse istituzionalmente presso la Provincia. L’avvio di tale azione combinata, con proteste di cittadini ed incontri istituzionali sembra stia dando ora i propri frutti.

Ad alcuni cittadini, che avevano inviato reclami per le nuove disposizioni sulle fermate a Laives, è stata recapitata la seguente risposta:

“..La ringraziamo per la Sua segnalazione al Call Center Info Mobilità e ci scusiamo per i disagi segnalati. Poiché abbiamo ricevuto diversi reclami riguardanti i provvedimenti adottati sulla linea 120, è stato concordato con il Comune ed il concessionario competente, che dal prossimo cambio orario a giugno 2015, per tale linea sarà nuovamente consentita ai passeggieri sia la salita che la discesa nelle fermate del centro di Laives e Pineta di Laives”.

È con soddisfazione che segnaliamo quindi questa parziale, ma comunque positiva “ritirata” da parte del concessionario che almeno su due fermate, (le più importanti)  ritorna saggiamente sui propri passi.

 

Read Full Post »

Primarie

I Verdi e la neonata lista civica Fides, hanno recentemente rivolto alla sindaca la richiesta di organizzare congiuntamente le primarie del centro sinistra, una richiesta che però pare non entusiasmare affatto il PD e Liliana Di Fede .

Noi consideriamo le primarie non solo una grande opportunità, ma anche una necessità, perché sono nel DNA sia del gruppo dei Verdi che della lista civica Fides.

Verdi e Fides hanno condiviso la necessità di far partecipare la cittadinanza a tracciare scelte fin dalla prima fase e non solo quando gran parte delle decisioni sono prese. Crediamo che da subito le persone vadano coinvolte, che partecipazione si declini in “far parte”, le primarie sono un modo per dire che “più si è meglio si sta” e non per ridurre a pochi le scelte. Le primarie sono il modo in cui si dimostra e si realizza concretamente quell’apertura alla società che ogni gruppo politico dichiara di volere, ma non sempre realizza.

Per questo, con uno strumento tutto sommato semplice e chiaro invitiamo ogni cittadino a donare parte del proprio tempo alla comunità: prima proponendosi come candidato e poi andando a scegliere chi sostenere.

Entro giovedì prossimo 19.2.2015, chiunque aderisca al “Manifesto per un futuro equo”, che contiene i principi di una politica eco-sociale per l’Alto Adige, potrà proporsi per andare a formare, insieme ad alcune persone che già si sono rese disponibili la lista dei candidati per le primarie. Le adesioni potranno essere inviate anche via mail all’indirizzo candidature.laives@gmail.com

Le primarie non sono un capriccio, un modo per sanare una sfida interna, un rito, un atto di sfiducia, una moda, ma un elemento che rappresenta la volontà di apertura, di confronto, di verifica, di inclusione, di democrazia.

Read Full Post »

prova (Apri l'immagine , 15 Kilobyte, 238 per 244 pixel)Istruttoria pubblica per il Piano di Riqualificazione Urbanistica (PRU) – Vie Alto Adige, Perathoner, viale Stazione e via Garibaldi

(progetto BENKO)

Si sono concluse in questi giorni le interessanti sedute di discussione sul piano di riqualificazione urbana del comparto di via Alto Adige, ossia dell’assemblea pubblica organizzata per discutere sul megastore di Benko.

Non si intende in questa sede prendere posizione sul progetto Benko (è risaputo che la nostra posizione a riguardo è molto critica), ma sottolineare la prima applicazione di questo particolare strumento di partecipazione per discutere di un progetto. Si tratta della cosiddetta “istruttoria pubblica”, uno strumento partecipativo importante che il consiglio comunale di Bolzano ha introdotto da alcuni anni, ma che appunto mai era stato utilizzato fino ad oggi.

Anche il Comune di Laives ha nel proprio statuto e regolamento di partecipazione uno strumento analogo chiamato “il Forum dei cittadini” che permette di organizzare  apposite riunioni pubbliche che possono essere indette dal sindaco, su propria iniziativa o su richiesta motivata di un congruo numero di cittadini (100) al fine di dibattere pubblicamente tematiche di particolare interesse civico, ed anche a Laives questo strumento non è stato mai utilizzato.

Il fatto che questo strumento, previsto da anni, non sia mai stato utilizzato è la prova definitiva di quanto fossero fuori luogo le voci critiche che si alzarono in consiglio comunale quando, su proposta dei Verdi (nel 2008), venne approvato il regolamento sulla partecipazione. Uno delle critiche più ricorrenti contro  il regolamento sulla partecipazione ed in particolare contro l’istituto del forum dei cittadini era appunto che ci sarebbe verificato un abuso di questo strumento che avrebbe potuto avere come conseguenza il blocco dell’attività amministrativa.

Ciò non si è evidentemente verificato ed ancora una volta i cittadini si sono dimostrati più saggi di quanto alcuni amministratori ritengono.

 

Ai ai seguenti link le riprese streaming delle 3 sedute dell’istruttoria pubblica di Bolzano

1° incontro 09.01.2015 ore 15:00

2° incontro 23.01.2015 ore 17:00 (dai min 56.30  a 1.07.40 l’intervento del co-portavoce dei verdi Giorgio Zanvettor)

3° incontro 30.01.2015 ore 17:00

 

Read Full Post »