Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2013

Il TAR, di Bolzano – ieri ha purtroppo disposto il rinvio della trattazione del nostro ricorso contro l’ampliamento dell’aeroporto fino al 5.3.2014. È stata accettata la richiesta della società aeroportuale ABD che chiedeva di discutere congiuntamente tutti i ricorsi pendenti quindi il quello del comune di Laives quelli di WWF e Dachverband. La motivazione del TAR:
“Ritenuto opportuno disporre la trattazione congiunta del presente ricorso con i ricorsi pendenti, come richiesto dalla difesa della società controinteressata, in ragione della loro evidente connessione oggettiva”.
La società avrà tempo quindi fino alla primavera per prepararsi, alla battaglia legale. Dal TAR speravamo potesse arrivare , ancora prima della formazione della nuova giunta provinciale, una sentenza contro gli atti della passata giunta provinciale. Siamo ancora quindi in attesa di una forte censura della radicale illegittimità delle procedure adottate, che hanno scavalcato completamente il sacrosanto diritto di partecipazione delle amministrazioni e quindi dei cittadini. Pazienza vorrà dire che aspetteremo marzo per questo riconoscimento!

Annunci

Read Full Post »

neoconsiglieri

Il coordinamento provinciale dei Verdi ha analizzato il risultato delle elezioni e dato precise indicazioni in vista dei futuri colloqui con gli altri partiti e con Arno Kompatscher, candidato presidente della Svp. Di fronte alle diverse ipotesi comparse sui media, i Verdi ritengono importante precisare che finora non c´è stato alcun contatto con la Svp o altri partiti e attendiamo ancora l´invito al confronto piú volte annunciato da Arno Kompatscher. In tale confronto i Verdi parteciperanno sulla base dei seguenti punti:

1. Rinnovamento.
Il risultato elettorale ha mostrato che la popolazione altoatesina desidera un profondo rinnovamento. Noi siamo disposti a parteciparvi, essendo convinti che i Verdi sono essenzialmente i garanti di un autentico rinnovamento.

2. Contenuti.
Dunque per i Verdi è possibile una partecipazione alla futura Giunta provinciale. Non contano tanto incarichi e “poltrone”, quanto piuttosto un chiaro orientamento sul programma e i contenuti. Noi vogliamo cambiare l´Alto Adige per garantire più giustizia, più democrazia, più ecologia, più convivenza. Questo è il mandato che ci hanno dato gli elettori e le elettrici e a questo ci sentiamo vincolati. È giá in elaborazione la piattaforma programmatica che porteremo negli eventuali colloqui di coalizione.

3. Metodo.
È apprezzata la  promessa di Arno Kompatscher di coinvolgere tutte le forze politiche e avviare uno stile partecipativo. L´indicazione di questo metodo processuale ci trova d´accordo. Per questo ci attendiamo un confronto sulla base della pari dignità. Noi siamo disponibili solo come partner a uno stesso tavolo. In nessun caso accetteremo di essere ridotti a “ruota di scorta” e messi di fronte a fatti compiuti o ad essere “aggiunti” alla fine di un processo svoltosi senza di noi.

4. O dentro, o fuori.
In base a quanto detto sopra, é chiaro che i verdi non sono disponibili a sostenere una Giunta semplicemente „dall´esterno“.  Noi vogliamo attuare le nostre idee per un Alto Adige migliore. Dunque abbiamo bisogno delle condizioni, politiche e di lavoro, per poterlo fare. Per noi le uniche opzioni possibili sono: o in Giunta o all´opposizione.

Con queste premesse i Verdi sono disposti/e a mettere a disposizione le nostre competenze per adempiere in condizioni del tutto nuove al mandato che ci è stato conferito dalle elettrici e dagli elettori.

Read Full Post »

emiciclo_small

Con l’8,7 % e più di 25.000 voti i Verdi raggiungono il miglior risultato della loro storia. Con un 2,9% in più diventano il terzo partito del Sudtirolo e incarnano una provincia ecologica, sociale e aperta.

Il notevole numero di preferenze ottenuto dai consiglieri appena eletti danno loro un mandato forte per il lavoro che li aspetta nei prossimi 5 anni. Hans Heiss, con ca. 12.700 preferenze è tra i più votati, Brigitte Foppa raggiunge quota 9.200 preferenze e Riccardo Dello Sbarba brilla quale italiano più votato con 8.400 voti.

Tobe Planer e Evelyn Gruber-Fischnaller, come candidati del gruppo dei giovani, hanno ottenuto uno splendido risultato raggiungendo rispettivamente le 2.671 e 2.166 preferenze. Un segnale davvero positivo per il futuro dei Verdi.

Martina Goller, Elena Calliari, Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss e Hans Peter Stauder si sono piazzati alla testa dei Verdi nei rispettivi comuni di appartenenza, da vere star. Questo splendido risultato è stato possibile solo grazie al grande impegno delle singole persone, allo spirito di gruppo creatosi all’interno dei Verdi e alla correttezza reciproca!

Read Full Post »