Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2010

In data odierna é stata ufficializzata la costituzione di nuovo gruppo consiliare denominato “PENTA” a cui hanno aderito i seguenti consiglieri: Micheletti Michele di IDV, Franco Magagna della lista LaCivica, RosaMaria Wieser e Giorgio Zanvettor dei VERDI e Claudia Guarda dell’ UDC. Capogruppo é stato nominato il verde Giorgio Zanvettor .

Il gruppo inizialmente costituito esclusivamente dai rappresentanti  di maggioranza ha accolto positivamente l’adesione della rappresentante dell’UDC, che tecnicamente non appartiene alla maggioranza, ma che ha comunque preannunciato una opposizione costruttiva.

Con PENTA salgono a cinque i gruppi consiliari costituiti in consiglio comunale: il piú numeroso é il Polo con 9 consiglieri (6 del PDL, 2 della Lega ed 1 di Unitalia), capogruppo sará Christian Bianchi,  seguono PD e SVP entrambi con 6 consiglieri, capogruppi rispettivamente, Sieglinde Niederstätter e Deborah Pasquazzo, a seguire il neocostituito PENTA con 5 consiglieri, capogruppo appunto Giorgio Zanvettor ed infine il gruppo misto con i rimanenti 4 consiglieri (Castelli, Delli Zotti, Perathoner e Tata) rappresentanti dei gruppi politici che non hano raggiunto il numero minimo di 3 seggi, necessari da statuto comunale, per costituire un gruppo autonomo.

Annunci

Read Full Post »

Nella seduta di consiglio di ieri si è consumato uno dei tristi teatrini a cui la “politica”, nella sua accezione più negativa, ci ha purtroppo abituati. La seduta è iniziata come al solito alle 18.00, all’ordine del giorno erano stati inseriti punti importanti per una amministrazione, in alcuni casi fondamentali, come ad esempio l’approvazione del bilancio consuntivo 2009.

L’ordine del giorno non erano ancora stato esaurito quando allo scoccare delle 21.00, le opposizioni, in blocco, unica eccezione il rappresentante dei Freiheitlichen, hanno abbandonato l’aula. Sembra di capire che il motivo di tale “abbandono”fosse un precedente impegno che la Sindaca aveva preso nei confronti delle opposizioni di chiudere la serata entro le 21.00, il fatto che i punti all’ordine del giorno non fossero ancora esauriti non è stato ritenuto motivo sufficiente per garantire la propria presenza. In realtà, come è accaduto spesso negli anni passati, questa tecnica è stata utilizzata dalle opposizioni, in modo particolare dalle destre, per cercare di mettere in difficoltà una maggioranza che, come la nostra, non si puó certo definire numerosa.

La cosa che ieri ci ha peró colpito negativamente è l’abbandono dell’aula anche da parte del consigliere Paolo Castelli rappresentante della lista 5 stelle – Beppe Grillo. Un comportamento in generale censurabile (i consiglieri sono pagati da noi cittadini per essere presenti), lo è ancora di più per un rappresentante del movimento di Grillo che fa del concetto della politica al servizio del cittadino, della trasparenza e quindi della diffusione di tutto ciò che accade nella casa dei cittadini, il Municipio, una delle proprie, crediamo giuste, battaglie.

Come a Laives il “Grillino” riesca a conciliare l’abbandono dell’aula con l’ impegno a controllare e riferire ai propri elettori cosa succede e come vanno le discussione e quali temi si affrontano, resta un mistero.

Così facendo il consigliere Castelli non ha peraltro potuto assistere all’approvazione della variazione di bilancio che lo avrebbe interessato molto, conteneva infatti la previsione del capitolo di bilancio (cap. 30, art.  98, Organi istituzionali – Progetti ed iniziative) che i VERDI hanno richiesto e che conterrá tutte le quote di indennità, che gli amministratori decideranno di ridursi.

Read Full Post »

La discussione sulla riduzione dei costi della politica, innescata dal nostro gruppo all’nterno della maggioranza  ha portato a definire le seguenti linee guida: l’adesione di Sindaco, ViceSindaco, Assessori e Presidente del Consiglio alla proposta di riduzione delle indennitá dei VERDI é auspicata, ma assolutamente volontaria, se tutti dovessero comunque aderire, (vedi articolo) si avrebbe un risparmio che equivale esattamente al taglio di due assessori che si era inizialmente proposto.

Si e decisa inoltre, la creazione di un capitolo di bilancio ad hoc, dove accantonare le somme cosí risparmiate. Un gruppo di lavoro costituito tra gli amministratori che si sono ridotti le indennitá, avrá il compito di scegliere annualmente gli interventi  di carattere pubblico, da finanziare con tali somme.

Read Full Post »

Un milione. In tutta Italia raccolte UN MILIONE!!! di firme, queste verranno consegnate il 19 di luglio in Cassazione. Il prossimo importantissimo obiettivo sará quello di portare almeno 25 milioni di italiani alle urne nella primavera 2011. Con questo entusiasmo, con questa partecipazione, con questa voglia di bene comune ce la possiamo fare, tutti insieme.

Consegnate in questi giorni al comitato provinciale anche le firme raccolte dai VERDI sul nostro territorio nei circa due mesi di attivitá (24.04 – 30.06).  Hanno aderito alla richiesta di referendum contro la privatizzazione dell’acqua:  920 cittadini di Laives, 80 di Bolzano, 24 di Bronzolo ed 11 di Vadena per un totale quindi di oltre 1000 firme per ognuno dei tre quesiti referendari. Un successo incredibile, che conferma anche nella nostra cittá il positivo trend nazionale.

Un milione di grazie quindi a tutti i cittadini che hanno firmato!!!

Ricordiamo infine che in una delle prossime sedute del consiglio dovrá essere data esecuzione alla mozione proposta dai VERDI nella passata amministrazione per inserire nello statuto comunale il principio del diritto umano all’acqua, ossia l’accesso all’acqua come diritto universale, indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua come bene comune pubblico.

Read Full Post »